• Malar Trust onlus
  • +39 - 0171 95 59 69
  • info@malartrust.org
In progetti di sviluppo

Pianta un albero! Malar Trust aiuta due scuole pubbliche

Malar Trust aiuta le scuole pubbliche di Poonjeri e Manamathi a piantare 30 alberi.

A luglio, ha avuto ampia risonanza la notizia che lo stato indiano dellʼUttar Pradesh è entrato nel Guinness dei Primati con una singolare iniziativa ecologica: in una sola giornata, grazie al contributo di più di 800.000 volontari, sono stati piantati oltre cinquanta milioni di alberi!

Il governo indiano promuove varie iniziative per aumentare la riforestazione e favorire la consapevolezza ecologica nella popolazione. Nella zona dove opera Malar Trust, ad esempio, è attivo un vivaio pubblico che distribuisce gratuitamente vari tipi di albero a chi ne faccia richiesta: l’obiettivo è favorire il ripopolamento delle piante ad alto fusto, soprattutto nei centri abitati di recente costruzione.

Malar Trust ha deciso di sfruttare questa opportunità aiutando le scuole elementari di Poonjeri e Manamathi – villaggi dove è presente con numerosi progetti – a piantumare le aree esterne intorno agli edifici: più verde per una scuola più bella e studenti più consapevoli!

L’iniziativa ha richiesto la gestione delle pratiche per l’ottenimento delle piantine (per lo più alberi di pungam, noti in Inglese come Indian Beech), il ritiro al vivaio pubblico di Tiruppurur , la messa a dimora e la posa delle recinzioni per proteggerle.

Ritirate le piantine, il personale di Malar Trust India ha organizzato presso le due scuole una “giornata ecologica” con gli studenti, gli insegnanti e varie autorità locali.

Slogan della giornata è stata la bella frase attribuita a Confucio:

“Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso.”

L’occasione era particolarmente significativa perché nello stesso giorno si celebrava il primo anniversario della morte di Abdul Kalam, ex presidente della Repubblica indiana, scienziato, filantropo e educatore.

Gli studenti hanno preso parte attiva nella messa a dimora delle piantine e hanno seguito una lezione sull’importanza della natura e della sua salvaguardia. A fine giornata, sono stati organizzati piccoli gruppi incaricati di annaffiare le piantine e sorvegliarne lo sviluppo.

L’iniziativa è stata tanto apprezzata da essere pubblicata con foto su un giornale locale!

malar_trust_articolo

 

 

Aiutaci a crescere: condividi questo post con i tuoi amici