• Malar Trust onlus
  • +39 - 0171 95 59 69
  • info@malartrust.org
In recent news,sostegni individuali

Nuovi aiuti a persone in difficoltà.

Aggiunte quattro donne al programma di sostegni mensili.

Quattro nuove donne sono state inserite nei sostegni individuali di Malar Trust, un programma che distribuisce piccoli supporti mensili in denaro a persone particolarmente bisognose.

I casi sono stati segnalati al personale di Malar Trust India da alcuni operatori del Banyan, una associazione indiana nata per aiutare i senzatetto con problemi mentali, in particolare donne, diventata ora punto di riferimento per il disagio sociale e psichico in tutta l’area di Chennai.

Le persone inserite nel programma sono:

Muniyammal (villaggio di Siruthahvoor)

E’ una anziana nonna, vedova, che si occupa dei due nipotini, di 9 e 10 anni, rimasti orfani a seguito del suicidio dei genitori. I tre vivono in estrema indigenza, supportati solo da quanto la donna, pur anziana, riesce a guadagnare con i lavori temporanei di 100 giorni che il governo indiano riserva per i più poveri. Da ottobre 2016, Muniyammal riceve da Malar Trust India 2.000 rupie al mese.

Palayam (villaggio di Padur, vicino a Kelampakkam)

E’ una donna di mezza età, parzialmente invalida e malata di cancro. Abbandonata dal marito, vive in una capanna con la figlia adolescente, che svolge piccoli lavori saltuari nei negozi della zona. Da ottobre 2016, Palayam riceve da Malar Trust India 1.500 rupie al mese

 

Ambika (villaggio di Siruthahvoor)

E’ una donna di 45 anni, completamente cieca. Vive in estrema povertà con due figli e il marito, alcolista cronico. Come per Muniyammal,  l’unica misera fonte di guadagno di Ambika è data dai lavori temporanei del governo indiano. Gli operatori del Banyan hanno avviato la pratica per farle avere una pensione minima di invalidità e nei momenti più difficili i vicini le regalano del cibo. Da ottobre 2016, Ambika riceve da Malar Trust India 1.500 rupie al mese.

Selvarani (villaggio di Sempakkam)

E’ una donna di mezza età, completamente cieca. Non si è mai sposata e vive sola in una capanna vicino alla famiglia della sorella. Anche per lei gli operatori del Banyan hanno avviato la pratica per la pensione di invalidità. Da ottobre 2016, Selvarani riceve da Malar Trust India 1.500 rupie al mese.

 

Aiutaci a crescere: condividi questo post con i tuoi amici